Piano incentivi per il fotovoltaico: novità Conto Energia 2012

Piano incentivi per il fotovoltaico: novità Conto Energia 2012

Pubblicato in 10/10/2012 · Categoria Blog

Con l’entrata in vigore del V Conto energia in data 27 agosto 2012, il Governo Italiano ha dato il via al nuovo piano incentivi per il fotovoltaico. Un provvedimento che presenta diverse novità rispetto al precedente sistema incentivante e che si pone l’obiettivo di raggiungere e superare gli obiettivi europei in materia di energie rinnovabili. Quattro miliardi di euro per i prossimi 20 anni (6 quelli previsti per tutte le altre fonti di energia rinnovabile) che hanno il preciso obiettivo di avviare una “crescita virtuosa, basata su un sistema di incentivazione equilibrato e con forti ricadute (in positivo) sull’economia italiana tali da ridurre l’impatto sulle bollette di cittadini e imprese (dal sito del Ministero dello Sviluppo Economico).

Piano incentivi per il fotovoltaico: novità Conto Energia 2012

Il piano incentivi per il fotovoltaico prevede l’elargizione di contributi statali per chi installa un impianto fotovoltaico adibito alla produzione diretta di energia elettrica. Il Conto Energia 2012 è il provvedimento che istituisce le norme specifiche che regolano questo nuovo sistema incentivante. In pratica coloro che producono in maniera autonoma energia elettrica attraverso l’installazione di un impianto fotovoltaico, e quindi senza inquinare, hanno diritto all’accesso ai finanziamenti statali, calcolati direttamente sulla produzione, per un periodo di venti anni. In termini economici concreti, per coloro che decidono di installare un nuovo impianto e quindi di aderire automaticamente al piano incentivi per il fotovoltaico, tutto ciò si traduce nell’esenzione pressochè totale dal pagamento delle classiche bollette della luce. Un vantaggio incredibile, dunque, sia per il singolo cittadino privato, sia, in termini di salvaguardia ambientale, per l’intera comunità.

Piano incentivi per il fotovoltaico: novità Conto Energia 2012

Il Conto Energia 2012, tra l’altro, rende più semplice l’accesso al piano incentivi per il fotovoltaico. Infatti le nuove norme prevedono l’esenzione dall’iscrizione nei famosi registri (e quindi l’accesso diretto agli incentivi) per tutti gli impianti di potenza non superiore ai 12 kW. Considerando che generalmente la potenza media di un impianto domestico si aggira intorno ai 6kW, si capisce bene come il nuovo piano incentivi per il fotovoltaico cerchi di favorire innanzitutto i singoli cittadini privati. Sono previste particolari esenzioni anche per impianti di potenza superiore, ma solo dietro decurtazione (il 20%) della tariffa incentivante.